YouTube è, ad oggi, la multimedia social platform con il più grande numero di utenti, il più grande impatto e la più grande biblioteca di risorse. Per questo, avere un canale YouTube può rendere le tue lezioni video più accessibili ai tuoi studenti, oltre ad aiutarli a trovare contenuti correlati.

Per accedere a YouTube come creatori di contenuti bisogna avere un account Google. Per caricare un video, clicca sul tasto “upload” sul lato destro della barra superiore.

Attività 4: Iniziamo caricando il video che abbiamo creato con Screencast-O-Matic.

Figura 28: Caricamento di un video su YouTube

Il caricamento (upload) di un video è facile da fare. Basta trascinare e rilasciare (drag and drop) il file nella finestra del browser o fare click sull’immagine con la freccia (bianco su grigio) per selezionare il file. È anche importante selezionare le impostazioni per la privacy giuste. Un video pubblico (Public) è disponibile per chiunque, ed apparirà nelle ricerche di chiunque cerchi le corrette keywords. Un video non in elenco (Unlisted) non apparirà in nessuna ricerca ma sarà disponibile per tutti coloro che possiedono un link diretto. Un video privato (Private) sarà disponibile solo per utenti specifici che manualmente autorizzeremo.

Figura 29: Caricamento di un video su YouTube e aggiunta delle info

Nella schermata successiva potremo osservare i progressi del caricamento e modificare o integrare le informazioni relative al nostro video. Questo è molto importante: un video con la corretta descrizione ed i giusti tags sarà più visibile quando gli utenti cercheranno qualche argomento correlato. Completiamo il caricamento cliccando sul tasto “Pubblica” (Publish).

Ora che abbiamo il nostro primo video, possiamo fare due cose: gestire “il mio canale” (My channel) o modificare ulteriormente il video con Creator Studio.

Figura 30: My Channel e Creator Studio

Creator Studio ti consente di modificare le info del video precedentemente caricato, ma anche di migliorare immagini e audio, sostituire la traccia audio di sottofondo, aggiungere annotazioni, schede e, una delle funzionalità più importanti, aggiungere o creare sottotitoli sul video.

Figura 31: Creare dei sottotitoli per il nostro video